Recensioni

Pittura:

Elogio del colore, di Anna Boschi

Osservando con piacere ed attenzione le coinvolgenti opere di Wanda Benatti, investite da una “danza” di colori in un vortice incontenibile di emozioni e sentimenti, mi ritorna alla mente la frase di Pablo Picasso… leggi tutto

La realtà e il desiderio, di Romana Loda

In una delle sue rare dichiarazioni di poetica, Jackson Pollock ha scritto: “La pittura è uno stato dell’essere; è la scoperta di sé… leggi tutto

Icone, di Carlo Milic

Dell’icona, la cultura popolare coglie il segno di un’immagine perenne ed inamovibile ad un tempo, condizione rappresentativa mistica e forma in grado di trasmettere il tema culturale… leggi tutto

Frammenti e dintorni, di Lorenzo Gresleri

L’approccio di osservazione e di commento ai lavori di Wanda Benatti tenta qui di trovare un proprio metodo di ragionamento che rifiuta a priori una conclusione critica per attivare invece l’avvio di un processo totalmente in divenire… leggi tutto

Paesaggio perduto / paesaggio ritrovato, di Vladimiro Zocca

Così Wanda Benatti cerca di ricongiungere il suo essere artista alla femminile infinità materna. Allora cerca, vagando per i colori e per i segni sotterranei immersi nel magma esistenziale di chi è attratta dalla dimensione dell’origine e prova sentieri diversi per approdare alla radura, la “lichtung” di Heidegger… leggi tutto

Memorie, di Alda Merini

…Il colore appassiona il poeta. È il suo gergo elementare per diventare bambino. Forse è la sua radice di canto
e del pari il pittore cerca le parole acconce per dare allo scroscio, alla cascata del suo pennello un limite che sia di parole armoniose…. leggi tutto

Flowers,di Roberto Vitali

L’opera di Wanda Benatti rientra in certo qual modo nell’ambito dell’espressionismo astratto, ma tale collocazione presa alla lettera risulterebbe piuttosto limitativa…. leggi tutto

Omaggio a Wanda Benatti, di Glauco Gresleri

Permettetemi un aneddoto. Quando il critico David D. Duncan si presentò allo studio-officina di Picasso per intrattenersi con lui in vista della pubblicazione che voleva fare dell’ opera omnia, forse credeva di essere ricevuto in maniera formale e forse, essere invitato a bere un caffè in giardino…. leggi tutto

Vetrate:

Riflessi sgargianti, di Rafael Nunez Oneiros

Echi remoti…impalpabili rimembranze, polvere lieve dell’adagiato tempo amalgamandosi sulla superficie lucente di uno specchio emotivo, colori sempre cangianti reticoli infinitesimali di energia in continua evoluzione… leggi tutto

Il tutto è più della somma delle parti, di Sandro Malossini

Jules Crépieux, vero fondatore della “grafologia” (anche se il termine è stato coniato nel 1870 dall’abate Michon), elenca ben 175 specie di peculiarità grafiche, raggruppate in 7 punti di vista:… leggi tutto